Ti trovi in:

Home » Territorio » Informazioni utili » Mezzana in breve

Mezzana in breve

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Giovedì, 05 Giugno 2014
Immagine decorativa

Il Comune di Mezzana è posto al centro della Val di Sole e per questo ha ricoperto, nei secoli, un ruolo di riferimento per il passaggio di merci e persone. Ne è testimonianza il "Castellaccio" individuato come torre di controllo di attività e traffici.
Il territorio, nel fondovalle, è percorso da ovest verso est dal fiume Noce, la cui sponda destra appartiene al gruppo Presanella, mentre la sinistra fa parte delle ultime propaggini del gruppo Ortles-Cevedale.

Gli insediamenti umani antichi sono sorti in sponda sinistra, versante maggiormente soleggiato, dove troviamo il paese di Mezzana nel fondovalle posto sul conoide della Val Spona a quota 941, Roncio a quota 1051, Ortisè a quota 1479 e Menas a quota 1517. Alla fine degli anni sessanta, per aumentare l'offerta turistica, in particolare quella invernale, sono state create le stazioni di Marilleva 900 e Marilleva 1400 sulla sponda destra Noce.
Il territorio è ricco di vegetazione spontanea e varia; abbondano i boschi di abeti, larici, pini e latifoglie, mentre il sottobosco offre, fra l'altro, mirtilli ed una ricca varietà di funghi. 
I boschi, conservati integri nel tempo, hanno permesso la creazione di habitat ideali per molte specie di fauna: tra gli ungulati, il cervo e il capriolo; tra i predatori, la volpe, la faina, l'ermellino. Molte le varietà di uccelli sia di passo che stanziali.
L'occupazione del passato era prevalentemente basata su un'attività silvo-agricolo-pastorale alla quale era legata un'attività artigianale molto varia; occupazioni attualmente svolte in forma minore, in quanto è stato dato spazio preponderante alle attività turistico-commerciali, divenute trainanti per l'economia del territorio che offre svariate possibilità. In estate si possono trascorrere vacanze in perfetta sintonia con l'ambiente, ammirando stupendi paesaggi raggiungibili percorrendo strade, stradine e sentieri ben curati a piedi, a cavallo o in bicicletta; sul corso del fiume Noce si possono praticare sport fluviali quali la canoa e il rafting. In inverno chilometri di piste ben innevate offrono svariate occasioni di divertimento agli appassionati di sci da discesa e da fondo. Chi vuole cimentarsi in discese appassionanti può partire da Marilleva 900, con una modernissima telecabina, o con mezzi propri e raggiungere Marilleva 1400 da dove partono telecabine, seggiovie, skilift in tutte le direzioni, collegate con Folgarida e Madonna di Campiglio.

Posizione GPS