Ti trovi in:

Attività economiche » Settori attività » Commercio su area pubblica

Commercio su area pubblica

di Domenica, 27 Luglio 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 20 Settembre 2018
Immagine decorativa

Questa sezione contiene informazioni relative ai procedimenti connessi all'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche.

Il commercio su aree pubbliche può essere svolto:

  1. su posteggi dati in concessione;
  2. su qualsiasi area purché in forma itinerante.

L'esercizio del commercio su aree pubbliche dei prodotti alimentari è soggetto al rispetto delle norme igienico-sanitarie. L'autorizzazione per l'esercizio del commercio su aree pubbliche dei prodotti alimentari abilita anche alla somministrazione di alimenti e bevande se il titolare è in possesso dei requisiti prescritti per tale attività; in tal caso si applica la Legge provinciale 14.07.2000 n. 9, compresi i divieti e le limitazioni.

L'esercizio dell'attività di commercio al dettaglio su area pubblica è soggetto a presentazione di SCIA al comune competente per territorio nel caso di commercio su aree pubbliche mediante posteggio ed al comune dove si intende avviare l'attività nel caso di commercio su aree pubbliche in forma itinerante. L'esercizio dell'attività è subordinato al possesso del requisito della regolarità contributiva ai sensi della disciplina statale in materia.

Riferimenti normativi:

Attività temporanea di vendita al dettaglio in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali o eventi locali straordinari.

La L.P. 17/2010 "Disciplina dell'attività commerciale" introduce, all'art. 18,  la nuova figura del "mercato tipico", distinguendolo da altre fattispecie simili quali: manifestazioni fieristiche, vendita/somministrazione temporanea, commercio su area pubblica.